mercoledì 31 gennaio 2007

quelli che la giornata della memoria...

A Pitigliano almeno ancora qualcuno c'è.
Ad Arezzo non c'è proprio più nessuno.


Da "La Repubblica" del 26 gennaio


Antisemitismo ad Arezzo alla vigilia della Giornata della Memoria. La notte scorsa è stata presa di mira una collinetta che nell'Ottocento ospitava un cimitero ebraico, oggi ricordato da un ulivo con sotto una lapide. Ignoti si sono arrampicati fin lassù, hanno tagliato tutti i rami dell'ulivo, da anni un simbolo per la comunità ebraica aretina, e hanno lasciato sul posto due striscioni. Su uno hanno scritto "10, 100, 1000 Shoah", sull'altro "Priebke libero". Al posto della firma un simbolo nazista.

2 commenti:

Aliza ha detto...

.....capisco perché non ci sono commenti....non ci sono parole, ci sono cuori dolenti, Aliza

fiordicactus ha detto...

Purtroppo, la madre degli idioti, è sempre incinta! :-(
Ciao, R